Archivio dei tag nebulizzatore insetticida

Prodotti antizanzare: trattamenti e disinfestazione, quando farla?

imprendo No Comments

Negli ultimi anni il problema delle zanzare si è fatto sempre più sensibile anche nelle città italiane. Le zanzare sono insetti non solo fastidiosi ma anche pericolosi in quanto, essendo in grado di succhiare il sangue alle loro “vittime”, possono veicolare malattie anche molto gravi e quindi dare il via a vere e proprie epidemie.

Per questo anche gli enti pubblici devono occuparsi di fare un’adeguata prevenzione con prodotti antizanzare in particolar modo nei luoghi più a rischio, come le scuole, attraverso un servizio di disinfestazione zanzare professionale, che sia in grado di ridurre la popolazione delle zanzare sia adulta che ancora in stato larvale.

Disinfestazione zanzare giardino

Disinfestazione zanzare giardino

Leggi italiane in materia di trattamento antizanzare

Nel nostro Paese sono tre le leggi più importanti che regolamentano le operazioni di trattamento zanzare, e che inquadrano anche le figure professionali atte a svolgerle. La legge-quadro generale a cui si fa riferimento è la n. 82 del 25.01.1994, ovvero la “Disciplina delle Attività di Pulizia, di Disinfezione, di Disinfestazione, di Derattizzazione e di Sanificazione”.

A seguire sono stati emanati due decreti governativi: il primo è quello noto come “legge Bersani” del 2007, che esclude le professioni legate al mondo della disinfestazione e derattizzazione dalla liberalizzazione. Il secondo è il decreto del Ministero della Salute emanato il 13 aprile 2007, dove in sostanza si ribadisce il concetto che i pesticidi usati per le operazioni di disinfestazione devono essere maneggiati solo da personale adeguatamente preparato.

I prodotti che infatti si impiegano comunemente per debellare le zanzare dalle nostre città sono potenzialmente pericolosi ed è per questo che il loro utilizzo deve essere affidato solo ad esperti del settore che conoscano in modo approfondito le modalità di impiego e le quantità da utilizzare. Coloro che intendono esercitare l’attività di disinfestazione devono seguire dei corsi professionali che forniscano loro tutte le conoscenze necessarie nel trattamento zanzara tigre, e si devono munire delle attrezzature e prodotti(es: nebulizzatore da giardino o prodotti a base di permetrina)  atte a svolgere in modo adeguato il servizio di disinfestazione.

Quanto vive una zanzara e che abitudini ha?

Di fondamentale importanza è la conoscenza dell’insetto specifico che si deve debellare, ad esempio la zanzara. Quanto vivono le zanzare? Le zanzare sono estremamente infestanti nel periodo estivo; ne esistono tre tipologie diverse e tutte sono attratte dal sangue dell’uomo, provocando punture che creano fastidi e disagi.

La più comune è la Culex pipiens, che sverna nelle case e poi a primavera depone le sue uova. Le uova di zanzara si possono schiudere solo nell’acqua: ecco perché i ristagni acquitrinosi, come ad esempio i tombini,sono quelli in cui questi insetti proliferano maggiormente.

zanzara tigre immagini

zanzara tigre immagini

Negli ultimi anni nelle nostre città è arrivata anche un’altra specie di zanzara, la temuta zanzara tigre (Aedes albopictus) che viene chiamata così per le caratteristiche striature che ricoprono le sue zampe. Una terza specie è l’Aedes caspius, che è tipica delle zone costiere ma che è in grado di percorre in volo anche lunghe distanze, raggiungendo così i centri abitati per procurarsi il nutrimento. Ognuna di queste tre tipologie di zanzara ha comportamenti diversi, per cui richiedono trattamenti diversi.

La zanzara comune è attiva dal tramonto all’alba; durante il giorno resta in zone ricche di acqua. Anche la zanzara tigre va a caccia di notte, ma durante il giorno riposa nelle vicinanze delle abitazioni, in luoghi ombrosi ed umidi, ad esempio sotto i cespugli. Per uccidere la zanzara comune è dunque necessario fare opera di disinfestazione nelle zone in cui vi sono ristagni d’acqua importanti; mentre la zanzara tigre può essere debellata disinfestando giardini, fossati, tombini.

Le tipologie di prodotti contro zanzare

La disinfestazione delle zanzare può avvenire o in fase larvale o in fase adulta. Quali sono i prodotti più comuni per disinfestare le zanzare? Le larve vengono debellate con l’utilizzo di formulati microbiologici a base di Bacillus thuringiensis o con l’etere fosforico, detto anche temephos. Entrambe queste sostanze permangono nell’ambiente per circa una settimana, al contrario dei rimedi contro le zanzare naturali che invece si dissolvono immediatamente; tuttavia questa opzione è consigliata solo per combattere infestazioni non gravi.

Per ottenere persistenze più lunghe, anche fino ai 30 giorni, si usa il pyriproxyfen. La disinfestazione delle zanzare adulte avviene di notte con l’uso di turbo atomizzatori o nebulizzatori a motore di potenza variabile. In pratica l’insetticida viene nebulizzato all’interno dell’acqua e diffuso nelle zone dove le zanzare sono solite annidarsi.

Quando un comune decide di effettuare la disinfestazione delle strade, la popolazione viene avvertita in maniera preventiva perché le sostanze usate possono essere nocive per l’uomo. Anche nelle scuole la disinfestazione viene eseguita di notte, e preferibilmente nei periodi in cui l’edificio scolastico resterà chiuso per alcuni giorni. Nelle scuole è molto importante anche eseguire la disinfestazione da pidocchi, perché questi sono ambienti in cui essi proliferano in modo notevole, specie il pediculus capitis che trova alloggio tra i capelli del soggetto ospitante.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Richiesta Preventivo

Offriamo consulenza telefonica e supporto per le vostre esigenze. Vi ri contattiamo entro 2 ore.